Blog

Comandi utili Ubuntu

Comandi utili poco conosciuti

Con questo breve articolo voglio creare un elenco di comandi shell. Spesso capita che alcuni comandi shell vengono dimenticati o perchè sono poco conosciuti o perchè non sono di uso frequente. Con questa guida vorrei creare un riferimento per tutti, me compreso, per ogni qual volta non ci si ricorda di un comando o si cerca di fare qualcosa in modo più semplice del solito. Cercherò di aggiornare il più possibile l’elenco dei comandi e sono ben accette proposte di integrazione di comandi non inseriti.

Molti dei comandi sono utilizzabili non solo su ubuntu (nel mio caso Ubuntu Server 14.12) o ambianti debian ma anche su Mac OS. Ogni comando in elenco potrà essere preceduto da sudo nel caso in cui l’utente connesso non ha i permessi per poterlo eseguire.

Comandi Shell 

Scaricare in modo facile file da un server/pc ubuntu o anche Mac mettendo temporaneamente i file presenti in una specifica directory online. Il comando è spesso utile quando due pc si trovano sulla stessa rete ma non hanno directory condivise tra loro oppure hanno sistemi operativi differenti. Posizionarsi sulla cartella che contiene i file da condividere e digitare il comando:

python -m SimpleHTTPServer 8000

I file saranno disponibili per tutta la rete all’indirizzo http://IPpcCondiviso:8000
E’ scontato che sulla macchina deve esserci installato Python (apt-get install python)


Connessione ssh

ssh [email protected]

esempio ssh [email protected]

Connessione ssh con chiave privata

ssh -i pathdirectory/file.pem [email protected]

esempio ssh -i /home/daniele/permessi.pem [email protected]

Eseguire uno o più comandi subito dopo la login

(esempio avviare un server http dentro una data directory)

ssh [email protected]IPpcServer -t 'cd /home/daniele; python -m SimpleHTTPServer 8000'

Copiare un file da un pc all’altro tramite ssh

scp <source> <destination>

Copia un file dal tuo pc al server:

scp /TuaDirectory/file [email protected]:/directory/NomeFiledestinazione

Copia un file dal server al tuo pc

scp [email protected]:/directory/file /TuaDirectory/NomeFiledestinazione

Nel caso di connessione tramite file .pem bisogna integrare le option con i permessi di connessione

sudo scp -i filepemlocale.pem [email protected]:filedacopiare directorylocale

Ascoltare le richieste tcp che arrivano al pc. Utile per capire se la rete è stata configurata correttamente.

tcpdump

Cambio permessi file o Directory

chmod -777 filename
chmod -R -777 directory

Verifica spazio disponibile

df -H


Molto utilizzato è sicuramente il comando ls che non è altro che l’equivalente di dir in ambiente dos e serve a visualizzare l’elenco dei file all’interno di una directory.
Le sue opzioni spesso sono poco conosciute e utilizzate. Vediamo quelle secondo me più utili.

Permessi applicati alla directory

ls -ld

Permessi, dimensione, data creazione sui singoli file presenti dentro la directory corrente

ls -ltrh



Verificare in tempo reale l’aggiornamento di un file in fase di analisi di errori o in debug è molto utile. Farlo su un server remoto può sembrare anche difficile. Invece no basta semplicemente aprire il file sulla shell con il seguente comando.

tail -f access_log


Di seguito riporto anche i comandi per spegnere il pc. Sembrerà strano ma anche questi comandi sono poco conosciuti e poco utilizzati. La strada più facile è sempre quella di procedere di tasto di spegnimento sul server. Potrebbe risultare dannoso per i vostri server. Consiglio vivamente di utilizzare sempre i comandi shell sia per spegnere che per riavviare i server Ubuntu.

Spegnere il PC subito (h vuol dire spegni e now ora)

shutdown -h now

Riavviare il PC subito (la r vuol dire riavvia)

shutdown -r now 

Spegnere il PC alle ore 23:35 (per riavviare basta mettere -r al posto di -h)

shutdown -h 23:35 

Spegnere il PC dopo 3600 secondi (1 ora)

shutdown -h -t 3600

Riavviare subito il pc ,saltando fsck (cioè il test del sistema)

shutdown -f now 

Se vi “pentite” dello shutdown potete arrestarlo digitando nel terminale:

shutdown -c

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *